Avvisi dal 5 al 12 gennaio

Domenica 5 gennaio: – ore 8.30 e 11.15 s. Messa
– NB: non c’è la Messa prefestiva dell’Epifania delle ore 18!

Lunedì 6 gennaio:“Epifania del Signore” (Giornata dell’Infanzia Missionaria)
– ore 8.30 s. Messa
– ore 11.15 s. Messa e BENEDIZIONE DEI BAMBINI

Martedì 7 e Mercoledì 8 gennaio:
– ore 17,45 s. Rosario – ore 18.00 s. Messa

Giovedì 9 : Adorazione Eucaristica dalle ore 8 alle ore 22.
in cappellina; siamo invitati tutti a pregare davanti al Santissimo Sacramento e,
se possibile, a dare la disponibilità a coprire una mezz’ora o un’ ora a propria
scelta tutti i giovedì e quindi ad iscriversi nei cartelloni in bacheca. Grazie

Venerdì 10 gennaio: – ore 17,45 s. Rosario – ore 18.00 s. Messa

Sabato 11 gennaio:
– ore 14,30 – 16,00 catechismo dalla 3 ͣ elementare alla 1 ͣM
– ore 17.30 rosario – ore 18,00 s. Messa

Domenica 12 gennaio: “Battesimo del Signore”
– ore 8.30 e 11.15 s. Messa
—————————————————————————————————————
Mercoledì 8 riprendono le attività dell’Oratorio parrocchiale nei giorni:
– Lunedì, martedì, mercoledì, dalle 14,30 alle 18,00.
– C’è sempre bisogno di persone che si rendano disponibili per
i vari servizi dell’ Oratorio. Grazie!
———————————————————————————————————————————————
Messaggio di Medjugorje, 2 gennaio 2020
“Cari figli, purtroppo in mezzo a voi, figli miei, c’è tanta lotta, odio, propri interessi ed egoismo. Figli miei, così facilmente dimenticate mio Figlio, le Sue parole ed il Suo amore. La fede si spegne in molte anime ed il cuore è preso dalle cose materiali del mondo. Però il mio cuore materno sa che in mezzo a voi ci sono coloro che credono ed amano, coloro che cercano di avvicinarsi sempre più a mio Figlio, che Lo cercano instancabilmente ed in questo modo, cercano anche me. Questi sono gli umili ed i miti i quali, con il dolore e la sofferenza che portano nel silenzio, con la loro speranza e soprattutto con la loro fede, sono gli apostoli del mio amore. Figli miei, apostoli del mio amore, vi insegno che mio Figlio non cerca preghiere incessanti ma anche le opere ed i sentimenti. Pregate che nella preghiera crescete nella fede e crescete nell’amore. Amatevi gli uni e gli altri: questo è ciò che Lui chiede, questa è la via per la vita eterna. Figli miei, non dimenticate che mio Figlio ha portato la luce a questo mondo. L’ha portata a coloro che hanno voluto vederla e riceverla. Questi siate voi, perché questa è la luce della verità, della pace e dell’amore. Io vi guido maternamente ad adorare mio Figlio, ad amarLo come me. Che i vostri pensieri, parole ed opere siano rivolte a mio Figlio, che siano in Suo nome: solo allora il mio cuore sarà colmo. Vi ringrazio. ”
——————————————————————————————————————–
06 GENNAIO 2020: GIORNATA MISSIONARIA PER L’INFANZIA
Storicamente il 6 gennaio, oltre a essere il giorno dell’Epifania, è anche la Giornata Missionaria dei Ragazzi (GMR) ma le Chiese locali, per esigenze diverse, possono anche festeggiarla in un’altra data vicina. La GMR è, in un certo senso, la prima data missionaria, perché oltre ad essere manifestazione di Gesù a tutti i popoli. La lettura del Vangelo in questo giorno ci presenta le figure dei Magi, personaggi misteriosi, difficili da identificare, seguito di una stella, cercatori venuti da lontano per trovare il Messia. Uomini che si mettono in ad razione davanti a Gesù, mossi da domande profonde e da una speranza che palpitava nei loro cuori. Hanno visto un segno, una stella: si sono messi in cammino e in ricerca. Hanno trovato! Tante persone nel mondo di oggi vivono la ricerca e l’attesa! È compito della Chiesa essere segno, “essere stella”, per condurre a Cristo ogni fratello e sorella! Nella festa dell’Epifania i Ragazzi Missionari dei cinque continenti celebrano il loro impegno per la Missione. Il tema scelto per l’anno 2019/2020 è racchiuso nello slogan “INVIATI PER RINNOVARE IL MONDO”; uno slogan che sottolinea il protagonismo dei piccoli nella missione della Chiesa e, nello stesso tempo, segna il collegamento con il tema scelto per il Mese Missionario Straordinario: “Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo”. Il tema, intende risvegliare la coscienza di tutta la comunità cristiana circa la responsabilità di ogni battezzato di senti si chiamato ad essere testimone della sua fede e, pertanto, inviato e missionario. Ogni ragazzo, partendo dalla riscoperta del proprio Battesimo, deve sentirsi chiamato ad essere te mezzo ai suoi coetanei. È lui che fa nuove tutte le cose; lui che ci insegna un nuovo modo di vivere in famiglia, con gli amici, nella scuola, nel gioco, nell’attenzione verso coloro che sono più isolati o meno accolti, nella vera amicizia e nella fraternità. Se impariamo a vivere alla maniera di Gesù possiamo veramente rinnovare il mondo in cui viviamo. È questo l’augurio che porgiamo a tutti i ragazzi missionari, a tutti gli animatori educatori e gli inviati a testimoniare la nostra fede e la gioia di conoscere Gesù! Nell’elaborazione dell’illustrazione abbiamo focalizzato la nostra attenzione sulle parole: BATTESIMO e INVIO. Questo ha permesso di valutare suggestioni e immagini che hanno facilitato la trasposizione grafica del messaggio contenuto nello slogan. Immersione”: immersione nella vita del mondo per rinnovare tutte le cose alla luce Vangelo. In una sua catechesi papa Francesco ricorda che: “IL Battesimo permette a Cristo di vivere in noi e a noi di vivere uniti a Lui, per collaborare nella Chiesa, ciascuno secondo la propria condizione, alla trasformazione del mondo. Immergendoci in Cristo, il Battesimo ci rende anche membra del suo Corpo, che è la Chiesa, e partecipi della sua missione nel mondo” Nel Battesimo riscopriamo la natura di inviati che nel manifesto viene evidenziata dal lancio di aereoplanini di carta da parte di Gesù, col volto dei bambino.
Don Tonino Bello diceva: “I cristiani sono coloro che escono dalle liturgie domenicali ed entrano nei meandri della storia”; ogni aereoplanino è realizzato simbolicamente con carta di giornale proprio per sottolineare l’esigenza di abitare la storia, non esserne estranei ma viverla da protagonisti. Su ogni aereo di carta vi sono bambini di diversa nazionalità con una fiammella sul capo che rappresenta lo Spirito Santo ad indicare che i ragazzi missionari sono invitati nel mondo da Gesù stesso che fa loro dono della forza dello Spirito: “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni”. (At 1,8) In definitiva: i ragazzi missionari sono lanciati da Gesù nel Mondo per rinnovarlo comunicando il Suo amore.

Visita il sito : parrocchiamdl.it e la pagina Facebook

top